07/09/2014
Che la sfida cominci
la telefonia mobile ad una svolta in Birmania.

Che il gioco cominci

Per la prima volta nella storia della Birmania, la concorrenza per la conquista di decine di milioni di consumatori in un mercato della telefonia mobile ancora tutto da conquistare, sta crescendo. Questa settimana, dopo che lo scoro mese, l’Ooredoo, prima azienda di telecomunicazioni straniera a lanciare la rete telefonica mobile nel paese, l’operatore di telefonia sostenuto dal governo che ha monopolizzato il settore delle telecomunicazioni nei lunghi anni di dittatura militare, ha messo in vendita le carte SIM a basso costo.

lunghe file di persone si sono formate fuori dai negozi autorizzati di Rangoon dopo che questi hanno messo in vendita le SIM card 3G per sole 1.500 kyats (circa 1,5 Euro).

 “Ho atteso in fila per due giorni ma ora i negozi hanno esaurito le scorte” ha dichiarato Mying Win di 41 anni della Township di North Okkalapa, aggiungendo che tenterà di nuovo più avanti e che finalmente non dovrà attendere di vincere la lotteria che fino a poco fa l’MPT organizzava per distribuire un numero limitato di SIM a poco prezzo. Durante il monopolio dell’MPT nel corso della dittatura militare, sono state vendute carte SIM a 5 milioni di Kyats ($5,000). E dopo l’inizio del governo semi-civile nel 2011, quando l’MPT ha lanciato le lotterie mensili i prezzi sono crollati scendendo a 1.500 Kyats.

 “Da questo mese non ci saranno più lotterie pubbliche” ha dichiarato Kyaw Soe che dirige il centro di formazione dell’MPT. La vendita di SIM a basso costo si è resa possibile dopo che le imprese di telecomunicazioni birmane si sono alleate con due imprese giapponesi la KDDI e la Sumitomo, che investiranno 2 miliardi di $ nei prossimi 10 anni per ampliare i servizi dell’MPT che sta programmando di vendere  questo mese oltre 700.000 SIM  e 5 milioni entro la fine dell’anno. L’enorme domanda di SIM avviene in una fase in cui molti a Rangoon sono scontenti dei costi relativamente alti e della scarsa copertura della rete  di internet dell’Oredoo. L’Oredoo è una delle due aziende di telefonia straniera che ha una licenza di fornitura dei servizi mobili in Birmania e che ha lanciato a metà agosto la sua carta SIM a 1.500 kyats, vendendone già ora 1 milione. Ma la gente è stupita dei costi di utilizzo delle SIM di Oredoo visto che i costi operativi sono estremamente alti anche per l’accsso ad internet.

Pyi Soe Htun, direttore del negozio di telefonia mobile Lu Gyi Min di  Rangoon, ha affermato che subito dopo il lancio, la domanda estremamente alta di SIM Oredoo,, deriva dal fatto che le aspettative della gente erano molto elevate. Tutti si sono affrettati a comprarle, ma dopo aver verificato il basso livello di copertura  e a seguito dell’iniziativa di MPT, hanno perso il loro interesse. Il suo negozio ha ricevuto dall’MPT  6.500 SIM  che ha venduto in tutte le sue 25 filiali, in un giorno solo.

 “I consumatori birmani valutano innanzi tutto il prezzo, visto che hanno familiarità con le carte a tempo per Internet e non amano pagare in base al volume dei dati che usano, nonostante che entrambi i sistemi abbiano pregi e difetti”. I consumatori vogliono comunicare ovunque. Questa è la loro priorità e l’MPT offre servizi accettabili visto che la sua rete copre la maggior parte del paese". 

Phyu Thae Mon, che lavora a Madaya presso la Mobile Corner Phone Sale Center nella divisione di  Mandalay, ha dichiarato che la domanda di SIM Ooredoo  è crollata perché non permette di telefonare da li. “Visto che la rete mobile di  Ooredoo non è funziona così come  la gente si sarebbe aspettata, la maggior parte è ritornata a comprare MPT che ha già una rete”  ha aggiunto il direttore della filiale di Lu Gyi Min Mobile Phone della divisione di  Magway.

L’Ooredoo ha dichiarato che la sua rete 3G, al momento del lancio, copriva 7.8 milioni di potenziali consumatori, mentre ora ne copre più di 9 milioni. L’azienda ha 20 torri a Rangoon e afferma di coprire anche Thayet nelle Divisioni di Magwe, Thayarwady e Taungoo, Pegu, e Pyin Oo Lwin nella divisione di Mandalay.

“Quando abbiamo dovuto far fronte alla forte crescita della domanda e  ad alcune sfide della rete, al centro di Rangoon, abbiamo utilizzato la tecnologia giusta e la gente giusta vincendo le sfide. Siamo fiduciosi che continueremo a fornire miglioramenti significativi sia per quanto riguarda la copertura di rete che la potenza del segnale”. Ha dichiarato Ross Cormack, capo della Ooredoo Birmania in una conferenza stampa  tenutasi a Rangoon sabato scorso. La azienda del Qatar ha ridotto i costi internet da 25 a 10 kyats per megabyte. Martedì scorso l’MPT ha lanciato una promozione valida fino al 12 settembre e ha offerto un sconto del 20% su lcredito per i clienti che comprano una carta ricaricabile da 5.000 kyats e un 30% di sconto per coloro che comprano una carta per 10.000 kyats.

News