21/04/2014
Il Segretario Generale ONU chiede al governo birmano di indagare sulle accuse di stupro e violenze sessuali
l'esercito birmano è accusato di ripetute violenze sessuali e stupri usati come pressione
Il rapporto dal titolo " Violenze sessuali legate ai conflitti, " ha affrontato la questione della violenza sessuale in 20 paesi, tra cui la Birmania verrà discusso dal Consiglio di Sicurezza ONU ed è stato reso pubblico solo ora. 

Il  Segretario Generale  delle Nazioni Unite ha ufficialmente chiesto al governo birmano di indagare in modo approfondito sulle accuse di stupro e violenza sessuale compiuti dai suoi soldati , secondo il rapporto presentato  dal Segretario Generale Ban Ki -moon al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e reso pubblico questa settimana.Il rapporto dal titolo " Violenze sessuali legate ai conflitti, " ha affrontato la questione della violenza sessuale in 20 paesi in tutto il mondo, tra cui la Birmania.

" Chiedo al governo del Myanmar di indagare a fondo e di rispondere delle violazioni e  degli abusi , dei diritti umani compresi i reati di violenza sessuale, attuali e passati ", ha dichiarato Ban Ki -moon nel rapporto , datato 13 marzo , reso pubblico solo ora.

Il Segretario Generale  ha esortato il governo " a lavorare con il sostegno delle Nazioni Unite alla definizione di un servizio di protezione e di risposta globale a favore dei sopravvissuti " alla violenze sessuali,.

Organizzazioni di donne e attiviste birmane, che hanno a lungo denunciato le violenze sessuali da parte dei militari e chiesto indagini indipendenti , hanno accolto positivamente l'intervento del segretario generale .

 La Lega delle donne birmane (WLB),nel mese di gennaio ha denunciato in un rapporto più di 100 casi di stupri da parte dei soldati nei confronti di donne e ragazze , la maggior parte nello Stato Kachin dilaniato dalla guerra e nello Stato  Shan, afferma –ha dichiarato che: « accoglie con favore questo chiaro riconoscimento del fallimento dello Stato nellaffrontare la violenza sessuale utilizzata dai militari in passato ed attualmente in Birmania. "

La WLB ha sottolineato, tuttavia, che " le indagini , condotte dai governi precedenti sugli stupri da parte dei militari, non solo hanno mancato di rendere giustizia, ma hanno portato ad ulteriori umiliazioni ed intimidazioni  nei confronti delle vittime di stupro e delle loro comunità."

"Siamo tuttora preoccupati per come il governo dovrebbe condurre le indagini, nel caso in cui avessero deciso di attuare la raccomandazione del Segretario Generale delle Nazioni Unite ", ha detto Tin Tin Nyo , segretaria del WLB , lorganizzazione  che rappresenta 13 diversi gruppi di donne etnici .

Il Rapporto di Ban Ki -moon sarà discusso in un dibattito del Consiglio di Sicurezza sulla violenza sessuale Venerdì. L'organizzazione Burma Campaign UK, con sede nel Regno Unito, ha rilasciato una dichiarazione chiedendo al governo britannico di prendere una posizione decisa sulla questione.

Il documento della WLB pubblicato a gennaio ha sottolineato che le accuse di stupro nei confronti dei militari "per la loro natura diffusa e sistematica indicano un modello strutturale. Lo stupro è ancora usato come uno strumento di guerra e di oppressione "  Inoltre  le accuse di stupro da parte dei soldati possono costituire crimini di guerra e devono essere esaminate in modo indipendente.Poco dopo il loro rapporto nel mese di gennaio, il portavoce presidenziale Ye Htut in un'intervista alla Reuters ha negato le affermazioni della WLB, ovvero che l'esercito usa lo stupro come arma, e ha chiesto alla WLB  di condividere informazioni più dettagliate su tali accuse.

Jessica Nhkum, segretaria aggiunta della Kachin Women Association Tailandia  che documenta casi di stupro da parte dell'esercito birmano , ha dichiarato  a The Irrawaddy che il problema rimane aperto. Nel primo trimestre del 2014, nuove accuse hanno continuato ad emergere, ha detto.

"Anche se non siamo riusciti a raggiungere tutte le zone della nostra terra martoriata dalla guerra nello stato Kachin, anche nelle aree raggiungibili più vicino Myitkyina, Laiza, Mai Ja Yang e nel nord dello Stato Shan - abbiamo documentato diversi casi di stupro da parte dei soldati birmani nel 2014, " ha detto.

E con la ripresa dei combattimenti nello Stato Kachin e al nord  dello Shan State durante il Capodanno birmano la scorsa settimana , gli attivisti hanno sottolineato che più casi di stupro potrebbe presto essere segnalati. I soldati sono stati accusati di aver violentato bambine di 7 ann, e una ragazza di 13 anni sarebbe stata violentata da un soldato nel gennaio del 2014 nello Stato Mon, proprio come documentato nella relazione della  WLB. Il governo in passato ha ripetutamente smentito le accuse di stupro da parte delle sue truppe.

Nel 2002, la Shan Women Action Network, membro della WLB, ha pubblicato un rapporto dal titolo "Licenza di stupro. " Dopo la pubblicazione di tale rapporto, le donne sarebbero state costrette a firmare documenti che confutano  i fatti denunciati nella relazione, secondo Tin Tin Nyo  della WLB. " Non vogliamo il ripetersi di questo tipo di reazione ", ha detto Tin Tin Nyo .

 "Per quanto riguarda il suggerimento del portavoce del presidente ovvero di rilasciare informazioni utili per ulteriori indagini ,  ciò è impossibile perché dobbiamo considerare la sicurezza di quelle donne, che sono già in vittime. "

28/08/2009 30.000 sfollati e la Cina “rimprovera” la Birmania

Articolo di Francis Wade

11/05/2009 Anche i potenti cercano di dimenticarsene

Articolo di Cecilia Brighi

03/07/2007 Bambini soldato

28/01/2011 Birmania: Dalla tragedia alla farsa?

Articolo di Bertil Lintner

06/03/2011 Dal porto di Maday nessun vantaggio per i residenti

Articolo di Khin Oo Thar

15/12/2009 Due contadini condannati a 7 anni di carcere

Articolo di Naw Noreen

07/01/2008 Manifestazione davanti agli uffici dell'NLD a Rangoon in occasione della giornata dell'indipendenza

una affollata manifestazione si è tenuta il 4 gennaio scorso a sostegno della democrazia di fronte alla sede dell'NLD

Appello del relatore speciale ONU per i diritti umani per le riforme costituzionali

Le autorità birmane dovrebbero sostenere il cambiamento della costituzione e per un controllo civile sui militari

24/05/2014 importanti passi in avanti nei negoziati di pace.

terminato il secondo round negoziale, i prossimi incontri, si spera definitivi si teranno nel mese di giugno

Ulteriore allarme per la situazione dei diritti umaninello Stato Rakhine

Preoccupazioni per la sopravvivenza dei rifugiati

28/03/2014 Attaccate le sedi e le residenze degli operatori umanitari presenti nello stato Rakhine

Folle di buddisti hanno attaccato con sassi contro sedi e abitazioni di operatori internazionali che sono stati fatti evacuare

18/03/2014 Gli abitanti dei villaggi nell'area di Dawei denunciano le aziende minerarie presenti nella zona per danni da inquinamento

anni di denunce inascoltate per i danni subiti dalla grande miniera di stagno e tungsteno nella zona di Dawei

20/02/2008 Nove Premi Nobel per la pace guidati dall’arcivescovo Desmond Tutu e dal Dalai Lama

Hanno chiesto con urgenza al Consiglio di Sicurezza ONU l'embargo delle armi verso la Birmania

Rohingya, i figli di un dio minore

'Pulizia etnica' dei musulmani in Myanmar. Intervista a Phil Robertson (HRW) e pareri ONUrighi

01/03/2015 Il Cardinale Charles Bo chiede al governo e ai gruppi armati un rinnovato impegno per la pace

alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina a Cardinale: Un appello per la pace

Nuovo rapporto sulla violazione dei diritti alla terra nello Stato Mon

Irrisolta la confisca delle terre anche dal nuovo governo semi civile

06/02/2015 SEMINARIO: IL RUOLO DELLA CHIESA CATTOLICA IN BIRMANIA NELLA COSTRUZIONE DELLA PACE INTERRELIGIOSA

OSPITE D'ONORE IL PRIMO CARDINALE BIRMANO S.E. CHARLES MAUNG BO

31/01/2015 Il monaco nazionalista Wirathu pittbul del regime birmano.

condannato a 25 anni di carcere nel 2003 e liberato nel 2010 serve al governo birmano per la sua campagna contro i mussulmani Rohingya.