la prossima conferenza sul turismo di Singapore mette al centro la Birmania come nuova meta turistica
crescita incontrollata dei progetti nel settore turistico e potenziali impatti sul lavoro minorile

La Birmania sta diventando una nuova affascinante destinazione turistica. Questo e' quanto  emergerà dalla importante conferenza internazionale sul turismo di Singapore. Più di 8.000 visitatori legati al settore turistico prenderanno parte ai tre giorni di incontri che si svolgeranno dal 23 al 25 ottobre prossimo ha dichiarato il settimanale di Bangkok TTR.

Uno dei maggiori partecipanti sarà la Pacific Asia Travel Association (PATA), che gestirà alcuni workshop sui mercati emergenti chiave in Asia, come Cina e Birmania.  "Come un melting pot globale per il settore turistico, sottolineammo l'importanza dellassunzione della guida nell'offrire il meglio al settore e far si che i nostri partner rimangano all'avanguardia dellorganizzazione dei viaggi" ha dichiarato  il direttore esecutivo dellorganizzazione che ha promosso la conferenza: Nino Gruettke. I visitatori in Birmania hanno raggiunto per la prima volta il milione nel 2012, ma il Ministero dei trasporti e il Dipartimento dell Aviazione Civile prevede in aumento sino a 16 milioni nel 2017.

 Il Piano integrato per il turismo adottato dal governo birmano impegna le autorità a lavorare per la promozione di un turismo sostenibile e la inclusione sociale e lavorativa delle popolazioni degli stati etnici.
Molte sono le preoccupazioni per i potenziali impatti sull'ambiente di programmi di sviluppo turistico incontrollato.
L'ILO denuncia tra l'altro il rischio della crescita del lavoro minorile in questo settore, in assenza di programmi di control

News