16/10/2017
la sicurezza di Aung San Suu Kyi può essere a rischio.

NAYPYITAW - La leadership militare ha messo in guardia la Consigliere di Stato Daw Aung San Suu Kyi in relazione alla struttura della sua sicurezza e lei  ha replicato che avrebbe adottato ulteriore cautela.

"Per quanto mi riguarda, i militari l’hanno costantemente messa in guardia sulla sua sicurezza, e lei ha risposto i che avrebbe adottato ulteriori cautele ", ha dichiarato all’Irrawaddy U Khin Maung Win, presidente del Comitato per gli affari giuridici e legali della Camera Bassa.
Domenica sera, Phyiko Ko Ko Tint San, presidente  del gruppo ACE e U Tint San, figlio dell’ex ministro dello sport sotto l'amministrazione U Thein Sein e due dipendenti ACE sono stati arrestati per il possesso illegale di armi da fuoco e droghe illecite prima di imbarcarsi a bordo di un volo  della Myanmar National Airlines, creando  preoccupazioni pubbliche sulla sicurezza dei leader politici del paese.
Secondo il ministero degli affari interni, la polizia ha trovato nello zaino di U Phyo Ko Ko Tint San 12 pasticche di WY, 1,5 grammi di metamfetamine, due pistole e 72 pallottole .
Altri cinque pistole e 804 proiettili sono stati trovati nella stanza di U Phyo Ko Ko Tin San all'ACE Hotel di Naypyitaw e altre nove pistole e 892 proiettili sono stati trovati nella stanza di una persona dello staff di ACE, domenica sera.

"Il Tatmadaw ha le strutture [apparato di sicurezza] che anche abbiamo. Hanno messo in allarme  la leaderper la sua sicurezza. E Daw Suu ha anche accettato di adottare delle cautele per quanto riguarda i suoi movimenti", ha detto U Khin Maung Win, che è anche un parlamentare che rappresenta  la Township Lanmadaw di Yangon.

U Zaw Htay, portavoce del governo e ufficiale più vicino ad Daw Aung San Suu Kyi, ha dichiarato che dal 2016, dopo che il suo nome è apparso in una lista di obiettivi, inviata gruppo militante dello Stato islamico in Iraq e Siria (ISIS) alla polizia in Malesia la sicurezza è stata sempre più stretta per lei.
"A partire da quel momento abbiamo garantito una notevole sicurezza. Non posso parlarle di certe cose, ma ci sono anche ufficiali sotto copertura ", ha detto a The Irrawaddy.

Il colonnello della polizia Zaw Khin Aung, capo della polizia di Naypyitaw, ritiene che il sequestro di armi da fuoco non sia direttamente correlato alla sicurezza di Daw Aung San Suu Kyi.

"Non c'è niente di cui preoccuparsi. Ci assumiamo la piena responsabilità per la sua sicurezza ", ha detto ai giornalisti a Naypyitaw lunedì.

Il parlamentare della Camera Alta  MP U Thein Swe, che per molti anni è stato funzionario per la sicurezza di Daw Aung San Suu Kyi, è preoccupata per la sua sicurezza, perché il consigliere di Stato si preoccupa  molto più del suo lavoro che della sua sicurezza.

"Sono preoccupato per la sua sicurezza a causa del sequestro di armi. Quindi, voglio che le autorità interessate prestino maggiore attenzione alla sua sicurezza. E voglio anche sollecitarli ad adottare azioni legali severe contro il possesso di armi in assenza di compiti di sicurezza. Solo allora, la sicurezza del paese sarà garantita ", ha dichiarato U Thein Swe.

Anche se Daw Aung San Suu Kyi quando viaggia per  funzioni ufficiali, utilizza automobili a prova di proiettile fornite dal governo, utilizza solo la propria auto privata in altre occasioni, ha detto U Thein Swe, suggerendo che deve sempre prestare attenzione.

"Qualunque sia la ragione per cui esce per incontri pubblici, è la persona più importante del paese. Dovrebbe essere in piena sicurezza dal momento che lei è Laleader del paese. Dovrebbe esserci una sicurezza 24 ore su 24 e lei dovrebbe accettare questo ", ha detto U Thein Swe.

"Il numero di armi non è stato così grande come nei precedenti casi di Aye Ne Win e Kyaw Ne Win", ha affermato U Khin Maung Win, riferendosi al caso del 2002, quando i nipoti del dittatore militare Generale Ne Win sono stati arrestati per presunto complotto di un colpo di stato.

"È  corretto dire che [Phyo Ko Ko Tint San] abbia intenzionalmente immagazzinato armi da fuoco. Non voglio dire che avrebbe potuto assassinare una certa persona. Ma perché aveva il possesso di tante armi deve essere indagato, "ha aggiunto.

U Tint San, il padre di U Phyo Ko Ko Tint San, è attualmente in viaggio in Cina. Secondo fonti vicine a lui, è un fanatico di armi da fuoco e spesso pubblica le foto delle sue armi su Facebook.

 

News