6/20/2009
Dichiarazione del Consiglio Europeo sulla Birmania - 19 Giugno 2009
Il Consiglio europeo chiede il rilascio immediato e incondizionato di Aung San Suu Kyi, che ha difeso instancabilmente i valori universali di libertà e democrazia. Se essa non sarà rilasciata, assieme a tutti gli altri prigionieri politici, la credibilità delle elezioni del 2010 sarà ulteriormente compromessa. L'UE risponderà con ulteriori misure mirate. Esortiamo la Birmania/Myanmar ad avviare un'autentica transizione verso la democrazia che apporti pace e prosperità al suo popolo.

Al riguardo il Consiglio europeo esprime soddisfazione per le chiare richieste dei paesi limitrofi volte ad ottenere un processo politico libero, regolare e inclusivo. Inoltre l'UE ribadisce il forte sostegno alla Missione di buoni uffici delle Nazioni Unite e all'impegno personale del Segretario generale Ban Ki Moon, compresa la sua visita sollecita alla Birmania/Myanmar.


Segue la versione in inglese:


DECLARATION ON BURMA/MYANMAR

The European Council calls for the immediate unconditional release of Aung San Suu Kyi, who has tirelessly defended universal values of freedom and democracy. Unless she is released, with all other political prisoners, the credibility of the 2010 elections will be further undermined. The EU will respond with additional targeted measures. We urge Burma/Myanmar to embark on a genuine transition to democracy bringing peace and prosperity to its people.  

In this regard the European Council welcomes the clear calls from neighbouring countries for a free, fair and inclusive political process. Moreover, the EU reiterates its strong support for the UN Good Offices Mission and for the personal engagement of the Secretary General Ban Ki Moon, including his early visit to Burma/Myanmar.

(In allegato puoi trovare le Coclusioni della Presidenza 18-19 giugno 2009. Scarica il file e vai a pag. 29)

21 giugno 2009
Quadro complessivo per la politica della UE e per il sostegno alla Birmania/Myanmar

un importante passo in avanti della Unione Europea a sostegno del processo di cambiamento nel paese

05/07/2015 EU Multiannual Indicative Programme 2014-2020 Myanmar

EU Development Cooperation Instrument

13/07/2015 Conclusioni del Consiglio UE sulle prossime elezioni politiche in Birmania

la UE auspica elezioni democratiche, inclusive, credibili, trasparenti ed eque

08/04/2016 Il Ministro Gentiloni incontra il nuovo Presidente birmano e la Leader Aung San Suu Kyi

Forte sostegno dell'Italia al processo di democratizzazione

19/02/2016 L'Italia riconferma il pieno sostegno alle istituzioni democratiche birmane

L'Ambasciatore Aliberti incontra i neo Presidenti delle due Camere

09/02/2016 L'Italia sostiene il processo di evoluzione delle forze amate birmane e verso il progressivo abbandono della politica

L'Ambasciatore Italiano Aliberti incontra il Capo delle Forze Armate Birmane