1/19/2008
EU: L’inviato Speciale dell’ONU dovrebbe tornare in Birmania per ottenere la liberazione di Aung San Suu Kyi

L’Unione Europea afferma che la Birmania dovrebbe permettere all’inviato Speciale dell’ONU Ibrahim Gambari di tornare nel paese al piu’ presto pssibile..

L’inviato speciale della UE on. Fassino ha dichiarato che Gambari dovrebbe concentrarsi nel raggiungere risultati concreti come il rilascio della leader democratica Aung San Suu Kyi.

Piero Fassino, ha dichiarato che l’Europa rivedrà la sua politica sulla Birmania, comprese le sanzioni, dopo aver verificato I risultati che la visita di Gambari raggiungerà.

Quadro complessivo per la politica della UE e per il sostegno alla Birmania/Myanmar

un importante passo in avanti della Unione Europea a sostegno del processo di cambiamento nel paese

05/07/2015 EU Multiannual Indicative Programme 2014-2020 Myanmar

EU Development Cooperation Instrument

13/07/2015 Conclusioni del Consiglio UE sulle prossime elezioni politiche in Birmania

la UE auspica elezioni democratiche, inclusive, credibili, trasparenti ed eque

08/04/2016 Il Ministro Gentiloni incontra il nuovo Presidente birmano e la Leader Aung San Suu Kyi

Forte sostegno dell'Italia al processo di democratizzazione

19/02/2016 L'Italia riconferma il pieno sostegno alle istituzioni democratiche birmane

L'Ambasciatore Aliberti incontra i neo Presidenti delle due Camere

09/02/2016 L'Italia sostiene il processo di evoluzione delle forze amate birmane e verso il progressivo abbandono della politica

L'Ambasciatore Italiano Aliberti incontra il Capo delle Forze Armate Birmane