8/30/2009
Condizioni degli arresti domiciliari: gli avvocati preparano il ricorso in appello per Suu Kyi
Democratic Voice of Burma – Gli avvocati della leader dell’opposizione Aung San Suu Kyi sono pronti a fare appello contro la sua sentenza la prossima settimana, per il fatto che le condizioni degli arresti domiciliari sono più dure di quelle precedenti.          

Suu Kyi ha incontrato i suoi avvocati ieri nella sua residenza di Rangoon dove sta scontando la pena a 18 mesi di arresti domiciliari.

“Abbiamo discusso in gran parte di un appello che riconsideri la sentenza pronunciata dalla corte di Insein” ha dichiarato il suo avvocato Nyan Win. 
   
“Abbiamo portato con noi la bozza dell’appello che abbiamo scritto, che sarà emendato nei prossimi giorni”.             
La versione conclusiva dell’appello sarà presentata la prossima settimana.
 
Nyan Win ha detto che gli avvocati hanno anche parlato con Suu Kyi delle nuove condizioni imposte dal governo ai suoi arresti.            

“Nei precedenti arresti domiciliari, le era concesso sia di incontrarsi con membri della famiglia sia di ricevere un check-up medico regolarmente, ma tutto ciò le è stato negato questa volta” ha detto Nyan Win, aggiungendo che molti tratti delle nuove condizioni sono ambigui.             

Suu Kyi è stata condannata l’11 Agosto ad una pena commutata in 18 mesi di arresti domiciliari, in seguito alla visita nella sua residenza nel mese di Maggio del cittadino americano John Yettaw.           

Yettaw, che era stato condannato a sette anni di duro lavoro, è stato rilasciato la settimana scorsa in seguito alla visita in Birmania del Senatore statunitense Jim Webb.           

Webb, che ha anche incontrato Suu Kyi, ha dato il via ad una controversia in seguito alla sua visita, lasciando pensare che Suu Kyi avesse fatto intendere un cambiamento nella sua posizione tradizionalmente favorevole alle sanzioni.

Da qui anche un editoriale pubblicato ieri sul New York Times.           

“Daw Aung San Suu Kyi ha detto di non pensare che i commenti (n.d.r. di Webb) riflettano la politica dell’Amministrazione Obama” ha detto Nyan Win.           

Nyan Win ha dichiarato che la National League for Democracy (NLD) è stata informata dall’Ambasciata USA a Rangoon che tre esperti umanitari dal Senato USA si incontreranno con il partito oggi. Non è chiaro tuttavia cosa sarà discusso all’incontro (Vedi l'articolo "Funzionari del Congresso americano incontrano l'NLD"



(Puoi leggere l'articolo in originale su Democratic Voice of Burma)


(30 Agosto 2009)


11/03/2014 Aung San Suu Kyi incontra il Presidente Thein Shwe

Un importante incontro i cui contenuti non sono stati divulgati. Probabilmente si è discusso della modifica della costituzione

06/01/2014 Aung San Suu Kyi presidente potrebbe riconciliare la Birmania

Iintervista a U Win TIn di Sandra Zampa parlamentare PD

20/06/2014 69° Compleanno della Leader birmana Aung San Suu Kyi

15 organizzazioni di donne si sono coalizzazzatea sostegno della campagna di Aung San Suu Kyi in vista delle elezioni del 2015

28/08/2017 VITA AGLI ARRESTI DI AUNG SAN SUU KYI

un film di Marco Martinelli

02/03/2017 LE SFIDE DI AUNG SAN SUU KYI PER LA NUOVA BIRMANIA

Un libro che fa capire gli enormi problemi ancora irrisolti nel paese delle pagode

21/09/2016 Aung San Suu Kyi parla all'Assemblea Generale ONU

prima rapprentante di un governo civile birmano

08/02/2016 Aung San Suu Kyi minacciata di morte su Facebook

L'NLD denuncerà il responsabile delle minacce

08/04/2016 Il Ministro Gentiloni incontra il nuovo Presidente birmano e la Leader Aung San Suu Kyi

Forte sostegno dell'Italia al processo di democratizzazione

08/02/2016 Aung San Suu Kyi potrebbe diventare presidente se i militari accetteranno di modificare un articolo della costituzione

i negoziati in atto potrebbero bypassare il divieto costituzionale