Questo sito  raccoglie l'eredità di Birmaniademocratica.org
Un lavoro di informazione costante e puntuale durato anni, che ha permesso di tenere aggiornati tutti coloro che hanno a cuore la questione birmana e il rispetto dei diritti umani fondamentali, nella società e nel lavoro. Birmaniademocratica.org ha raccontato i lungh arresti domiciliari del Premio Nobel Per la Pace Aung san Suu Kyi, i terribili giorni della Rivoluzione Zafferano del 2007, il lungo lavoro all'ILO per la cancellazione della piaga del lavoro forzato, di cui sono state vittime centinaia di migliaia di donne, uomini, bambini, anziani nei lunghi cinquanta anni della dittatura.
Birmaniademocratica.org ha raccontato  e promosso iniziative di solidarietà e campagne contro la dittatura militare, contro il lavoro forzato e per la liberazione del Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi.

Oggi birmaniademocratica.org continua il lavoro di informazione, in modo equilibrato ed aggiornato, sulla nuova situazione, sui problemi ancora aperti, sul dibattito interno al paese e sulle iniziative e prese di posizione delle istituzioni internazionali, europee ed italiane, attraverso questa nuova veste. Vorrà essere un luogo di aggiornamento  sui problemi aperti, sui successi e sulle aspettative per il futuro rafforzando anche le informazioni connesse ai  temi economici,  sociali ed ambientali.
 

News