Lo Speaker del Parlamento birmao ha affermato che si dovrà modificare la Costituzione al fine di dare l'opportunità alla leader democratica Aung San Suu Kyi di diventare presidente .

Lo Speaker del Parlamento birmao ha affermato che si dovrà modificare la Costituzione al fine di  dare l'opportunità alla  leader democratica Aung San Suu Kyi  di diventare presidente .

Naypyidaw -  lo speaker del Parlamento birmano ha dichiarato che la costituzione  deve essere modificata per creare un'opportunità affinchè la leader democratica Aung San Suu Kyi possa diventare presidente .

Shwe Mann ha dichiarato  giovedì  a The Irrawaddy che il governo dovrebbe permettere al Parlamento di modificare una parte della Carta, che attualmente vieta il premio Nobel per la Pace dal lavoro .

" Per avere elezioni libere e giuste nel 2015 , dovremmo modificare la Sezione 59F della Costituzione ", ha eichiarato in una conferenza stampa a Naypyidaw , rispondendo a una domanda sulle restrizioni costituzionali alla presidenza.

La sezione 59F del 2008  della Costituzione della Birmania prevede che chiunque abbia un coniuge o figli che siano cittadini stranieri non sono eleggibili alla presidenza o vicepresidenza. Suu Kyi e il marito, il compianto accademico britannico Michael Aris  hanno  due figli che sono cittadini inglesi

All'inizio di quest'anno,  durante il World Economic Forum di Naypyidaw, Shwe Mann aveva ventilato che anche lui aveva ambizioni a diventare presidente della Birmania, dopo che Suu Kyi nello stesso forum, aveva ribadito il suo desiderio ad assumere la carica di Presidente.

Giovedi ', il presidente del Parlamento aveva dichiarato che, data la sua esperienza in Parlamento  la leader birmana non richiederebbe  alcuna ulteriore preparazione per poter avere la presidenza .

" Non avrei problemi ad essere presidente ", ha detto, prima di aggiungere : " Voglio essere presidente, perché è la posizione che mi permetterebbe meglio di lavorare meglio per gli interessi dei miei cittadini. "

Lo speaker del Parlamento aveva aggiunto che non sapeva quanto tempo sarebbe stato necessario per ridurre il numero di seggi in Parlamento detenuti dall'esercito, ma che sarebbe stato possibile farlo in futuro .
La Costituzione del 2008 riserva il 25 per cento dei seggi in parlamento per i rappresentanti militari .

 

News