30/01/2017
Gravissimo attentato politico a Yangon. Ucciso il costituzionalista birmano consulente dell'NLD

ASSASSINATO NOTO COSTITUZIONALISTA MUSSULMANO CONSIGLIERE DELL'NLD E ATTIVISTA DEI DIRITTI UMANI.
E' UN GRAVISSIMO ATTACCO ALLA STABILITA' DEL PAESE  afferma in una nota Italia-Birmania.Insieme, che chiede vengano arrestate le persone e i rappresentanti delle organizzazioni che hanno pianificato l'omicidio politico.

Migliaia di persone si sono radunate al centro di Yangon per onorare Ko Ni, avvocato costituzionalista di religione mussulmana, consulente di Aung San Suu Kyi e dell’NLD che è stato assassinato domenica all’aeroporto di Yangon.
Ko Ni, di ritorno da una riunione in Indonesia per discutere delle tensioni etnico religiose nello stato Rakhine, edè descritto come persona insostituibile, dall’NLD, è stato ucciso in un attentato. “ denunciamo con forza l’assassionio di Ko Ni, come atto terroristico nei confronti delle politiche dell’NLD” anche un tassista che aveva cercato di fermare l’assassino è stato ucciso. Ko Ni è stato ucciso appena fuori dall’aeroporto mentre teneva in braccio suo nipote. Il sospetto ha cercato di dileguarsi e molti tassisti hanno cercato di fermarlo. Il sospetto indicato dalla polizia come Kyi Lin di 53 anni ma non se ne conosce il motivo. Le tensioni e anti mussulmane stanno crescendo nel paese e vi sono sostegni alle azioni militari nello stato Rakhine. Ko Ni oltre ad essere un esperto costituzionalista era un forte sostenitore dell’NLD contro lo strapotere dei militari e aveva contribuito a elaborare la legge contro le azioni di odio e avava sostenuto i diritti delle minoranze, compresi i Rohingya. I suoi famigliari ed amici hanno dichiarato che Ko Ni aveva ricevuto molte minacce di morte da parte di organizzazioni nazionalista buddhiste.
Il leader NLD Tin Oo ha affermato che la morte di Ko Ni è “una grande perdita per il paese, per le forze democratiche e per noi.”
Amnesty International ha dichiarato che l’omicidio ha “tutte le caratteristiche di un assassinio” e ha chiesto una indagine ampia e approfondita sulla morte di un uomo descritto come un attivista senza sosta per i diritti umani!
Migliaia di persone compresi parlamentari, attivisti e monaci buddhisti hanno partecipato ai funerali al cimitero mussulmano.
" voglio dire che siamo tutti scioccati e veramente tristi” ha dichiarato l’ambasciatore USA Scot Marciel. "Conoscevo Ko Ni e il suo impegno per il paese e la democrazia”

News