01/10/2014
Il Parlamento boccia la richiesta di emendamento della legge sui sergreti nazionali
La legge coloniale, usata a luglio per condannare a 10 anni di carcere duro 5 giornalisti, dopo la pubblicazione di un rapporto sulla fabbricazione di armi chimiche

Il Parlamento boccia la richiesta di emendamento la legge sui segreti ufficiali

Una mozione per emendare la legge sui Segreti ufficiali della Birmania non è riuscita ad ottenere il sostegno per la sua approvazione in Parlamento il 25 settembre, ma il portavoce della Camera Thura Mann Shwe  ha dichiarato che vi potrebbe essere un altro modo per modificare la legge dellera coloniale che fu scritta in inglese.

Potrebbe essere possibile emendare, rivedere o emendare la legge una volta che verrà ufficialemnte tradotta in lingua birmana, ha dichiarato aggiungendo che richiederà che ciò venga fatto rapidamente. I parlamentari potranno valutare la traduzione e il comitato affari legali e giudiziari potrà rivederla e sottoporrla al parlamento per la sua approvazione. Ha sottolineato  Thura Mann Shwe.

“dobbiamo anche considerare se dovremo o meno approvare delle leggi suppletive o delle dichiarazioni per rendere la legge più puntuale ha aggiunto.

La legge è stata utilizzata per condannare il 10 luglio quattro giornalisti, tutti ventenni, e il direttore del Unity Journal a 10 anni di carcere con laggiunta del lavoro forzato. Ciò a seguito di una denuncia presentata dallUfficio del Presidente in relazione ad un rapporto del giornale che ora è stato chiuso. Il rapporto denuncciava la produzione di armi chimiche in una fabbrica militare nella Township di Pauk nella regione di Magway. Alla fine del mese scorso I legali dei cinque condannati hanno presentato un appello alla sentenza presso la corte di Magwe, e hanno dichiarato che I dittatori pensano che I giornalisti dovrebbero scrivere tutto quello che vuole il governo. Questa posizione non ha alcun spazion in una società progressista. La richiesta di emendare la legge è stata presentata Thein Nyunt, parlamentare della Lega della Democrazia che rappresenta larea  della Township di Thingangyun  a Yangon. Il suo emendamento che punta a evitare che il governo arresti I giornalisti a fronte di rapport che criticano I funzionari, ha dichiarato al giornale Eleven lo scorso anno. Il parlamentare ha sottolineato che la legge del 1923 non risponde alla situazione politica e sociale e neanche alla Costituzione del 2008, che prevede che la lingua ufficiale sia il birmano e garantisce ai cittadini birmani che gli inglesi non prevedevano. La legge viola anche la legge sui media. Il vice ministro degli interni Brigadiere Generale Kyaw Kyaw Tun ha dichiarato che la legge non dovrebbe essere modificata perchè deve proteggere la sicurezza dello stato soprattutto in questo momento, un punto di vista condiviso dalla maggiorparte dei parlamentare dell Union Solidarity and Development Party. Thein Nyunt ha aggiuònto che I cittadini hanno diritto a raccogliere le diverse informazioni. quando ho letto la legge ho visto che vi sono alcune sezioni che devono essere emendate. La prima cosa è che questa è scritta in inglese e la gente commune non la può capire. Quando I giudici emettono una sentenza devono far riferimento alla legge nella sua versione in birmano e le differenze tra le due versioni sono particolarmente problematiche in particolare sul punto che riguarda il diritto di riferire e raccogliere le notizie. 

Thein Nyunt  ha fatto riferimento alle sezioni della costituzione e alla legge sui media nella sua richiesta di modifica, in modo che nessuna di queste venga violata.

 

 

 

News