17/11/2015
I gruppi etnici si aspettano che Suu Kyi riporti la pace nel paese
Stando a quanto emerso in questi giorni dalle dichiarazioni del governo e dei partiti politici, i colloqui di pace si svolgeranno sotto l'attuale governo senza violare le scadenze dell'accordo nazionale per il cesate-il-fuoco.
Tuttavia i colloqui tenuti per l'assuzione di decisioni riguardanti la democratizzazione e la creazione di uno stato federale nel paese, sono da rinviare al prossimo governo.
Il cessate-il-fuoco, firmato tra il governo e otto gruppi etnici il 15 ottobre, stabilisce che la prima serie di colloqui politici avvenga entro 60 giorni e la seconda entro 90.
Aung Min, a nome del governo, ha invitato i partiti politici a selezionare 16 persone per la formazione di un Comitato Paritetico dell'unione per il Dialogo Politico.
Secondo Aunng Naing Oo, del Myanmar Peace Centre, sarà difficile portare a termine la prima serie di colloqui entro il 15 dicembre.
La leader democratica Aung San Suu Kyi, ha dichiarato che la pace sarà una priorità del nuovo governo.
Suu Kyi,  nel discorso tenuto nella campagna elettorale durante la visita  a Shadaw, ha detto: "La pace nel paese è una delle nostre priorità, perchè il popolo si arricchirà solo quando ci sarà pace; è proprio per questo che la pace rappresenta una priorita. Dobbiamo cambiare la costitu<ione in modo da garantire i diritti dei gruppi etnici. Gli elementi base per una pace eterna sono l'atteggiamento delle minoranze etniche e la soddisfazione del popolo. Adotteremo le necessarie decisioni su come operare per raggiugere la sicurezza, il benessere e l'alleanza in un vertice".
Il 10 novembre gli otto gruppi firmatari del cessate-il-fuoco, hanno annunciato la convinzione che il nuovo governo continuerà ad attuare il percorso del processo di pace e ha esortato gli altri gruppi etnici a condividere la visione comune per la costruzione, attraverso il dialogo,di unione democratica e federale.
Il 12 di novembre il United Nationalities Federation Council ha esortato la NLD perchè le principali priorità siano volte a porre fine alla guerra civile e ha spinto alla modifica della Costituzione varata nel 2008 e a costruire un'unione federale basata sull'uguaglianza e l'empowerment.


                                                                     



                                    
                                                                              
tradotto da GIUSEPPE DE GREGORIO


News