Il nuovo governa attuerà tagli drastici ai ministeri
Si avvicina il 1 Febbraio, giorno in cui i nuovi parlamentari prenderanno il loro posto in parlamento  La maggioranza dei parlamentari appartiene alla Lega Nazionale per la Democrazia (Nld), dopo la vittoria alle elezioni di novembre, anche se l'esercito mantiene ancora un quarto di tutti i seggi sia alla Camera Bassa che alla Camera Alta e il controllo di tre ministeri chiave (Difesa, Interni, Affari di Confine). In un comunicato, il presidente della Camera, Thura Shwe Mann, ha dichiarato che "tutti i deputati apriranno il nuovo parlamento alle ore 10 di Lunedi 1 febbraio 2016." Uno dei primi compiti del nuovo parlamento sarà quello di eleggere due candidati presidenziali. Un rappresentante della Camera Bassa e uno per la Camera Alta si sfideranno con un rappresentante dei militari  per la presidenza della Repubblica. I candidati non eletti ricopriranno il ruolo di vice-presidenti. In accordo a quanto previsto dalla Costituzione redatta dai militari, l’attuale presidente U Thein Sein rimarrà al potere fino al 31 di Marzo. L’ NLD avrebbe dovuto già scegliere i suoi candidati, ma nessun nome è stato sinora rivelato.

Il governo di Aung San Suu Kyi inizierà il suo mandato con tagli drastici ai ministeri, eliminando almeno 10 posti ministeriali. In un’ intervista al settimanale birmano Popular News, Win Htein ha detto che alcuni ministeri sono del tutto inutili e dovrebbero essere sciolti. "Ci sono 36 ministri in questo momento, e circa 100 vice-ministri", ha detto Win Htein, aggiungendo che il partito sta ancora valutando se eliminare o meno la carica di vice ministro. La NLD, che si è assicurata una vittoria schiacciante alle elezioni dell’8 novembre, ed è pronta a formare il nuovo governo a fine marzo, aveva già fatto riferimento al piano nel suo manifesto di partito, dichiarando che si sarebbe impegnata a tagliare i ministeri per ridurre le spese di governo e formare un governo saldo ed efficiente. Win Htein ha detto che l'amministrazione intende riassegnare i dipendenti del governo ad altre responsabilità più rilevanti senza tagliare il personale. La maggior parte dei ministri sotto l'attuale amministrazione del presidente Thein Sein sono militari in pensione. I ministri sono nominati dal presidente, eccetto tre: gli Affari di confine, la difesa e gli affari interni - che sono selezionati dal comandante in capo.

Poco dopo la vittoria del suo partito alle elezioni, il capo della NLD, Suu Kyi, ha parlato nella capitale, dicendo che la sua amministrazione non discriminerà nessun dipendente.

“I dipendenti non si devono preoccupare. Ridurre la forza lavoro non fa parte della nostra politica. Anche se sei un incompetente ti aiuteremo a migliorare”.



                                                                     



                                    
                                                                              
tradotto da GIUSEPPE DE GREGORIO


 

News