01/03/2016
MARCIA BUDDISTA PER NON FAR DIVENTARE SUU KYI PRESIDENTE
 Myanmar: Marchers demand Suu Kyi does not become president

I buddisti di stampo nazionalista hanno organizzato una manifestazione per impedire la sospensione della norma costituzionale che impedisce ad Aung San Suu Kyi,dopo la vittoria alle elezioni, di diventare il prossimo presidente del paese.

circa 600 le persone, fra i molti monaci buddisti, hanno manifestato nella capitale nel corso di una marcia organizzata domenica dal Myanmar National Affairs Network.

I manifestanti indossavano magliette bianche con stampato il numero 59 colorato di un rosso acceso, e la scritta “LA SEZIONE 59 DELLA COSTITUZIONE NON SI DEVE TOCCARE”.

La sezione 59 della costituzione è, di fatto, quella che impedisce alla leader democratica di diventare presidente, a causa delle sue parentele straniere - i figli, infatti, possiedono il passaporto inglese - .

I legali dell' NLD stanno valutando ora la proposta di deroga della legge.

I manifestanti hanno rivolto parole di grande dissenso nei confronti di questa proposta, dichiarando che si opporranno fino alla fine osta, in quanto la legge serve a preservare il paese dalle influenze estere, e se la legge dovesse essere annullata ci sarà probabilmente un colpo di stato.

Perché la norma venga modificata, comunque, sarebbero necessari due terzi dei seggi, in un parlamento in cui il 25% dei seggi appartiene ai militari.



         traduzione di 
                       Giuseppe de Gregorio

News