29/07/2015
Pam, 400 mila persone raggiunte dagli aiuti alimentari in seguito alle inondazioni
Oltre 1.7 milioni di persone colpite dalle devastanti inondazioni

Roma - Oltre 400 mila persone colpite dalle violente inondazioni di inizio agosto in Myanmar sono state raggiunte dagli aiuti del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (Pam). Lo riferisce la stessa Agenzia delle Nazioni Unite secondo cui le persone bisognose di aiuto “sono raggiungibili solo a piedi in quanto, a seguito delle piogge torrenziali e delle frane, le strade del paese sono distrutte”. Si stima che oltre 1,7 milioni di persone in BIRMANIA/Myanmar sono state colpite dalle devastanti inondazioni, a seguito delle violente piogge monsoniche che si sono abbattute sul Paese asiatico ad inizio agosto. Il Pam ha fatto ieri appello al finanziamento di ulteriori 12,3 milioni di dollari per poter rispondere a tutte le necessità della popolazione locale. L’Onu ha annunciato che punta a raggiungere con gli aiuti 440 mila persone per l’inizio di settembre.

In risposta alla richiesta di assistenza pervenuta dal Governo del Myanmar a seguito delle piogge torrenziali e del passaggio del ciclone Komen, la Cooperazione Italiana, d'intesa con la Direzione generale per la mondializzazione e le questioni globali (Dgmo), ha deciso di destinare un contributo multilaterale di emergenza del valore di 250 mila euro a favore della Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezza Luna Rossa (Ficross). Il contributo italiano permette di sostenere le attività realizzate dalla Federazione nella prima risposta d'emergenza. Le attività che la Ficross sta realizzando in collaborazione con la Società nazionale di Croce Rossa sono la fornitura di cibo e beni di prima necessità alle famiglie sfollate, inclusi kit per l'igiene. 

 
News